blog paralleli

domenica 27 marzo 2016

Uova sode di Pasqua

Uova di Pasqua ripiene e sperimentali. Sì, assomigliano proprio a uova sode, col tuorlo di confettura, l'albume di budino bianco e il guscio di biscotti sbriciolati.
Son venute così cosà, ma, vista l'improvvisazione, non posso lamentarmi.



Guscio di biscotti secchi sbriciolati e burro fuso (rispettivamente 450g e 250g, miscelati insieme). Il composto risultante pressato in stampi improvvisati (stampi più a forma di pera che di uova, ma questa è un'altra storia); fondo ideale per torte fredde, non si rivela molto adatto per fare uova: si sbriciola solo a guardarlo. Manca qualche ingrediente, magari un uovo vero; o forse una maggiore quantità di burro avrebbe aumentato la solidità strutturale, chi lo sa.
Versare il budino negli stampi, (mezzo litro di latte intero e una bustina di budino bianco, per 8 porzioni) poi lasciar raffreddare in frigorifero.
Originariamente volevo usare la ricotta per il ripieno, il risultato sarebbe stato più bianco e più leggero, ma ho dovuto arrangiarmi con gli ingredienti disponibili (e poi, modestamente, di budini coi biscotti me ne intendo...).
Dopo un paio d'ore in frigo, ho estratto le uova dagli stampi. Diverse si sono sbriciolate, ahimè, ma le ho rimesse insieme alla bell'e meglio.





Farcitura di confettura. Ho rimosso una cucchiaiata di budino per far spazio, e nella cavità ho depositato la confettura. Confettura di frutti di bosco, che si abbina ottimamente col budino bianco, ma purtroppo piena di semini.
Provvederò a sostituirla.

Altri quattro. Una volta acquisito il know-how, ho preparato in fretta altre quattro porzioni. Per la confettura ne ho miscelata un po' di ciliegia e un po' di albicocca, sperando che i sapori si sposino bene.

Morale della ricetta. Queste uova sode di Pasqua vanno migliorate di sicuro. Il colpo d'occhio però rende abbastanza e soprattutto si discosta dalle solite uova di cioccolato con la sorpresa dentro (che poi a me francamente fa un po' di senso trovare una sacchettino o una capsula di plastica dentro un alimento).


L'autore

L'autore (di cui potete ammirare l'autoritratto...) è residente a Baselga del Bondone, da alcuni paragonata al villaggio di Asterix, ha la passione della scrittura, del disegno, della fotografia e delle riprese video.